Odoo e l'industria 4.0

Che sia l'Open Source la vera rivoluzione?

11 aprile 2017

Agile Business Group Sagl, Paolo Cirneco

La vera rivoluzione parte da te!

Preferisci chi guarda avanti o chi è già avanti?

Si sente sempre più spesso parlare di Industria 4.0, di quarta rivoluzione industriale, ma in dettaglio cos'è?

Il termine industria 4.0 nasce in Germania nel 2011 dal piano industriale tedesco "Industry 4.0" che prevedeva investimenti nelle infrastrutture, atte a migliorare il sistema produttivo tedesco. Lo scopo ultimo, era quello di riportare il settore manifatturiero tedesco ai vertici mondiali.

Il progetto fu talmente interessante che, il passa parola tra gli stati, ha portato a diffondere questi concetti in tutto il mondo. Infatti prevedeva un approccio differente rispetto l'industria sviluppata dal 1970 ad oggi. Bisognava concentrarsi su un aspetto ben preciso ed estenderlo in tutta l'azienda: l'efficientamento produttivo. Non solo nella produzione stessa, ma anche diminuendo l'impatto ambientale, diminuendo i consumi energetici, diminuire quindi gli sprechi, diminuire i passaggi della filiera produttiva, diminuire lo stock a magazzino, avere più prodotti customizzabili e ridurre drasticamente le tempistiche. Questo induce ad avere una maggior quantità di dati da analizzare per aver sotto controllo sempre tutto ed essere reattivi a risolvere il problema.. oppure addrittura ad anticipare il problema.

Bene, ora quello che i clienti mi chiedono è: "Paolo, ma Agile Business Group ed Odoo come affrontano tutto questo?" 

La risposta è molto semplice. I programmi di vecchia data hanno una concezione, passatemi il termine, arcaiaca. Odoo si sviluppa proprio negli anni in cui si inizia a parlare di Industry 4.0 ed è stato progettato per essere compatibile a queste richieste.

Alcuni punti fondamentali di questa "rivoluzione" e lo scrivo appositamente virgolettato è che il software ERP sia un accentratore di informazioni di tutta l'azienda. Che non ci siano più programmi per gestire i vari settori aziendali, che possa essere installato in cloud, che si possa interfacciare con i macchinari in produzione, che abbia cruscotti per poter avere chiaro l'andamento dei vari settori aziendali, che possa sfruttare le nuove tecnologie ed ultimo, ma non meno importante è che il software sia aperto.  

Riporto da Wikipedia le 9 tecnologie abilitanti definite da BOSTON CONSULTING, una multinazionale che ha fatto uno degli studi più approfonditi sull'argomento:

  • Advanced manufacturing solution: sistemi avanzati di produzione, ovvero sistemi interconnessi e modulari che permettono flessibilità e performance. In queste tecnologie rientrano i sistemi di movimentazione dei materiali automatici e la robotica avanzata, che oggi entra sul mercato con i robot collaborativi o cobot.
  • Additive manufacturing: sistemi di produzione additiva che aumentano l'efficienza dell’uso dei materiali.
  • Augmented reality: sistemi di visione con realtà aumentata per giudicare meglio gli operatori nello svolgimento delle attività quotidiane.
  • Simulation: simulazione tra macchine interconnesse per ottimizzare i processi.
  • Horizontal e vertical integration: integrazione e scambio di informazioni in orizzontale e in verticale, tra tutti gli attori del processo produttivo.
  • Industrial internet: comunicazione tra elementi della produzione, non solo all’interno dell'azienda, ma anche all’esterno grazie all'utilizzo di internet.
  • Cloud: implementazione di tutte le tecnologie cloud come lo storage online delle informazioni, l’uso del cloud computing, e di servizi esterni di analisi dati, ecc. Nel Cloud sono contemplate anche le tecniche di gestione di grandissime quantità di dati attraverso sistemi aperti.
  • Cyber security: l’aumento delle interconnessioni interne ed esterne aprono la porta a tutta la tematica della sicurezza delle informazioni e dei sistemi che non devono essere alterati dall’esterno.
  • Big Data Analytics: tecniche di gestione di grandissime quantità di dati attraverso sistemi aperti che permettono previsioni o predizioni.
I vantaggi che si hanno con Odoo, oltre a poter lavorare con un ERP di ultimissima generazione è che il software è OPEN, quindi la facilità di integrazione con i vari sistemi presenti in azienda risulta molto più veloce e facile. Pensate come si possa affrontare tutto questo discorso con un software proprietario. Dove devo sottostare alle ristrettezze e alle paure delle software house. Probabilmente l'evoluzione di questa rivoluzione è proprio il passaggio dai sistemi proprietari a quelli Open. Questo è uno dei motivi per cui, chi sceglie oggi Odoo, oltre ad affidarsi ad un ERP tecnologicamente più performante della concorrenza, avrà un vantaggio consistente sui propri competitor nel medio periodo. 
Non mi stancherò mai di ringraziare tutti gli imprenditori che giornalmente danno fiducia ad Odoo e ad Agile Business Group, perchè sono i pionieri di questa rivoluzione. 
Contribuisci anche tu! 
Scegli bene, Scegli Odoo

Lascia un commento

Devi essere autenticato per inviare un commento.